sabato 30 luglio 2011

Torta Editoria alternativa

Edizioni bilingue, 2011
Da quando non leggete poesia? Io, dai tempi del liceo forse... o poco più. Vi segnalo quindi un autore che ho scoperto per caso quest'estate, complice il mare delle Cinque terre e le vedute che tolgono il fiatto da Lerici in giù, i luoghi che ispirarono il romanticismo inglese di Bayron, Mary e Percy B. Shelley e il Nobel italiano Eugenio Montale.


 "Tu, in agguato sotto le palpebre" è il vincitore di quest'anno del premio Montale di Sarzana, l'ultimo di una serie di libri di poesia di Sebastiano Grasso. I versi di Grasso si leggono come un romanzo moderno che parla della vita (reale o sognata) di tutti, indistintamente. Parlano di amore (senza quasi mai menzionare la parola), di attese, incontri, addii, eros, ricerca di noi stessi nell'altro, tormenti creativi e fame di condividere la vita (che non si sazia mai).


Le Cinque terre viste dalle gallerie del treno
Eccone alcuni brani:
 
Il Golfo dei poeti visto da Lerici
***
...il tuo corpo
appariva sulla porta ma in casa entrava prima
un sorriso e gli occhi di fiamma. Ora un vento
amico cambia di posto alle nubi e il sangue
altera i pensieri e li tinge di rosso.
***
Mentre la mia bussola impazzisce
fra immagini del tuo corpo, le mani
cercano di separare il sole dal tuo viso.
La festa è finita, si mormora da dietro
un'imposta socchiusa... 
 ***
... La disfatta, qualcuno
mi annuncia la disfatta da seguire sull'atlante;
senza precisare se è la tua, la mia o di entrambi,
eroi mancati d'una storia moderna.
 ***
Si disperde la polvere d'una Sicilia
antica, mentre la giovinezza, ancorata alle prime pagine d'un album fotografico,
sfugge col girare dei fogli...
 ***
L'ultima luce accompagna l'automobile
coi tergicristalli che duellano con la pioggia. Ah, questa torrida estate ti coglie seminuda
sul balcone dell'ultimo piano che s'affaccia
sul lago che il Manzoni...
 ***
... Sfogli appunti, leggi
saltellando sulle righe, coreggi versi, ne aggiungi
nuovi...
...nell'entrare in galleria:
la luce elettrica si accende e l'omra della matita
penzola sulla pagina aperta.
***
Lo sguardo insiste su pile di libri, ricerca
pause e rituali che separavano i mezzogiorni
delle sere, mentre i crescendo accompagnavano
l'ozio del dopopranzo...

Sebastiano Grasso è tradotto in Spagna, Russia, Polonia, Francia, Svezia, Inghilterra, Macedonia. Tradurre il suo "romanzo moderno" in versi sarà forse il nostro prossimo progetto editoriale in bulgaro.

Incomincio intanto con l'edizione speciale del Prologo:

Vieni, ti racconto...
Una storia moderna con paure antiche.

Ingredienti:

Poesia d'autore;

Pan di Spagna con uova montate intere - 5 uova, 150 gr. zucchero, 150 gr. farina, vaniglia, scorza di limone. Per un impasto ancora più arioso potete sostiturte 50 gr. della farina con Frumina. Burro e farina per la teglia.

Bagna in proporzione 2:1 - latte di mandorla e acqua calda a cui va aggiunto 1/2 bicchierino di Maraschino. Coprire e lasciar raffreddare. Preparate la bagna in anticipo (deve raffreddarsi completamente).

Crema: 125 ml. panna fresca montata da aggiungere a 250 gr. mascarpone e 90 ml latte condensato lavorati con il cucchiaio di legno.

Copertina e segnalibro: pasta di madorle in panetto.

Farcitura e decorazione: fragole, zucchero a velo, cacao in polvere, copertura di cioccolato.

Con queste quantità si ricava un Pan di Spagna classico, o due più piccoli (in questo caso ho fatto 1 libro e 1 maglietta usano le forme sagomate). Importante se si usano tortiere di forma diversa è distribuire lo stesso spessore di impasto per ottenere una cottura uniforme, altrimenti la forma più piccola cuoce prima e l'altra no.

Fate anche la prova del forno - prima di infornare verificate che le tortiere scelte ci stiano effettivamente nel forno.
Imburrate e infarinate la tortiera, distribuite delicatamente l'impasto.
Cottura a forno preriscaldato a 175°C per 30 min. circa.
Sfornate, lasciate riposare alcuni minuti, capovolgete il pan di Spagna sulla grata dei biscotti e lasciate raffreddare completamente. Tutti gli altri ingredienti sono solo per la preparazione deli libro.

Tagliate il libro in 2 in orizzontale con il coltello seghettato. Sciroppate il primo strato con meta della bagna.

Spalmate 1/3 della crema, distribuite le fragole a fettine, aggiungete altro 1/3 di crema e coprite con il restante pan di Spagna.
Sciroppate, distribuite la crema restante che farà da collante per la copertina.

Fate una sagoma di carta del libro aperto. Stendete una sfoglia di pasta di mandorle aiutandovi con lo zucchero a velo a mo' di farina, ritagliate la forma della copertina e posatela sul libro. Formate da un nastino il segnalibro orrotolandolo con un po' di cacao.

Scrivete i versi con la copertura di cioccolato, servitevi dello zucchero a velo e della frutta per mascherare gli errori.
Buona lettura!



Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget