martedì 30 marzo 2010

Tartare di carne

Le specialità di mio marito in cucina, oltre i cocktail, sono 3: la Zuppa inglese per Ferragosto, la Tartare di carne nella mezza stagione e ... la critica appassionata di quello che preparo io (in tutte le stagioni) :-)



Quando fa la Tartare di solito si mette seduto, perché altrimenti non riesce a condire bene la carne e riesce a creare un atmosfera da grande evento - controlla il taglio, la grandezza, la quantità ... io taglio, sminuzzo, preparo tutti gli ingredienti e riesco sempre ad essere "in ritardo" con l'acciuga o qualche altro ingrediente importantissimo, così c'è sempre l'attimo di tensione, ma poi gli viene sempre benissimo e ritorna la quiete.

Per preparare la tartare di carne bisogna sempre contare fino a 16 (se ve ne manca uno incominciate da capo e cercate l'ingrediente mancante). Sminuzzate tutti gli ingredienti e aggiungeteli man mano in una ciotola.

Si lavorano nell'ordine con una forchetta
  1. 1-2 acciughe sott'olio
  2. 1 noce di burro morbido
  3. 1/2 cipolla
  4. 1 spicchio d'aglio
  5. 1 manciata di capperi (sotto sale, ben lavati e asciugati)
  6. prezzemolo tritato
  7. 3-4 cetrioli in agrodolce
  8. 400 gr. carne di manzo sceltissima (il filetto macinato dal macellaio davanti a voi)
  9. sale (poco - c'è l'acciuga e i capperi)
  10. pepe nero (1 giro di macino)
  11. qualche goccia di tabasco
  12. una-due spruzzate di ketchup
  13. una spruzzata di cognac
  14. 1 rosso d'uovo
  15. 1/2 limone (il succo passato al colino)
  16. olio versato a filo (girando continuamente con la forchetta)
Lavorate burro e acciughe con la forchetta fino ad ottenere una cremina morbida, aggiungete gli altri ingredienti già lavati, asciugati e tagliati finemente.
Importante è seguire l'ordine della seconda parte degli ingredienti - quelli che "cuociono la carne" - salse, cognac e alla fine il rosso, il succo di limone e l'olio. Vedrete il colore della carne cambiare da rosso vivo a rosa. Versate l'olio a filo e continuate a montare per qualche minuto come se fosse una maionese fatta a mano.
Deve risultare soffice e leggera.
Per servire riempite una cupola o ciotola, pressate un po' per dare consistenza e capovolgete sul piatto da portata.
In alternativa formate le porzioni individuali con l'anello da cucina.


Questa sulle foto l'ho condita io! - mi sono pure seduta,...e non ha avuto molte critiche!

4 commenti:

  1. Bè le critiche quelle sono immancabili, sempre!
    Però la tartare mi sembra davvero niente male eh... bravo il maritino!! ;-)

    P.s. aspetto conferma per l'incontro, ci conto!

    RispondiElimina
  2. I mariti ci son apposta per criticare, qualcosa devono pur farlo ;-) Un abbraccio

    P.S: a proposito la colomba come t'è venuta?

    RispondiElimina
  3. Ragazze, buona Pasqua!

    Betty,
    poi ti faccio sapere.

    Italians,
    è venuta bene! ho seguito le tue indicazioni di cottura. Metterò il post in bulgaro.

    RispondiElimina
  4. Va bene, allora lo tradurrò con google e guarderò le foto ;-)

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget