mercoledì 17 febbraio 2010

Yogurt alla bulgara

... o semplicemente yogurt!

pensando all'ingrediente per eccelenza bulgaro - il parmigiano, il cappero, l'acciuga della cucina bulgara - penso di poter proprio dire - lo YOGURT!

Non so se avete mai letto sulle etichette gli ingredienti dello yogurt: latte e Lactobacillus Bulgaricus.
In breve - sono i bacilli che danno acidità e trasformano il latte fresco in yogurt. Infatti in lingua bulgara la distinzione la portano gli aggettivi: latte fresco (latte) e latte acido (yogurt).

Ecco il perchè dell'aggiunta di yogurt quando si vuole ottenere la panna acida - la famosa creme fraiche o sour creme - si mischiano 500 ml di panna fresca, 125 ml di yogurt bianco e il succo di mezzo agrume ed è fatta.

Ciò detto bisogna tener presente che il latte non ha scadenza! - o meglio - quando scade si trasforma in yogurt - non buttatelo, si usa in tantissime ricette. Per facilitare questo processo basta aggiungere qualche cucchiaio di yogurt al latte e presto prenderà una consistenza densa e il tipico gusto acidulo.

Un'altra osservazione - se mangiate già lo yogurt - non avete bisogno dei prodotti con i fermenti lattici vivi! - sono la stessa cosa! - per fare lo yogurt ci vogliono i fermenti lattici vivi.

Certo - lo yogurt non è stato inventato dai bulgari, è stato solo isolato per la prima volta in Bulgaria e registrato come Lactobacillus Bulgaricus nel 1919.
Però non mi meraviglio - si usa puro, diluito, in panificazione, pasticceria, dappertutto... per maschere per il viso, addirittura come rimedio popolare per l'insolazione estiva (e funziona!)

Si mette in tutte le torte da credenza, nel pane tradizionale, nella banitza (la sfoglia sottilissima di pasta filo), si fa in insalata come per lo tzaziki greco,
si beve allungato come bevanda rinfrescante d'estate - Ayran,

non ridete - si fa pure una minestra fredda (buonissima) - TARATOR - che assomiglia ad uno tzaziki cremoso e più liquido,
quasi non me ne vengono in mente ricette senza.

E che dire delle uova al tegamino affogate nello yougurt! uno dei miei piatti preferiti.


E se non si mette nella preparazione lo si aggiunge in qualche modo come accompagnamento.


Lo Yogurt usato in Bulgaria ha un gusto molto più accentuato, più acido. Tra quelli che si possono trovare in Italia, il più vicino di gusto è quello greco o quello prodotto della Centrale del latte di Milano. Gli altri marchi producono consistenze più cremose e gusto più anonimo, lontani però dallo yogurt balcanico.

Lo yogurt ai gusti di frutta non si usava nell'epoca sovietica, sono apparsi sul mercato dopo il 1989 dopo la caduta del muro di Berlino.
Si usa tanto invece come dessert la torta fredda di yogurt (tipo cheese cake) o yougurt con le albicocche sciroppate, o con noci e miele - preparazioni fatte in casa.

Se solo penso alla spesa da bambina: mia nonna mi mandava a comperare un giorno sì e uno no 1 litro di latte e 4 vasetti (quelli grandi però - da 500 ml).

Naturalmente lo yogurt non è solo bulgaro - è diffuso in tutta l'aria Balcanica, innanzitutto nei paesi dell'Impero Otomano (la stessa parola yogurt è di origine turca), quindi la distinzione è molto difficile. Le cucine - come nell'area mediterranea - sono molto simili ed è difficile risalire alle origini.


10 commenti:

  1. Wow quante belle informazioni che ci dai!
    Mi piace molto lo yogurt ma non quello intero, non riesco a mangiarlo, troppo acido! :(((
    Però lo uso nelle torte e nelle salse, buonissimo!
    grazie ancora per le informazioni, baciiiiiiii.

    RispondiElimina
  2. Betty, grazie,
    ho pensato di scrivere qcs della cucina bulgara -
    siamo mangioni di yogurt... come i calabresi di peperoncino...
    Per questo ti ho subito rubato la torta con i vasetti di yogurt - nella tortiera normale mi è venuta benissimo.
    Ciao!

    RispondiElimina
  3. cmq devi dare la ricetta per l'insalata Biancaneve! con cetrioli freschi e anche cetrioli sotto aceto e noci!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Bellissimo il tuo blog, complimenti! Ti invito sul forum "hoinar prin lume" dove ho inserito una nuova sezione per chi parla solo italiano. Magari ci conosciamo meglio sul forum.A presto, kris.
    http://hoinarprinlume.forumcommunity.net/?f=6054670

    RispondiElimina
  5. ognuno si promuove qua'... bebcia, vieni per favore a scegliere un quadro tra quelli proposto attraverso le sue maschere artistiche Rossana Molinatti, il post lo troverai, Rossana Molinatti e la sua storia dell'arte atraverso le maschere di Carnevale, vieni a sceglierne una che sei curiosa di vedere. Grazie

    RispondiElimina
  6. ta recette est idéale yaourt maison j'aime beaucoup à noter
    bonne journée

    RispondiElimina
  7. Cara Rayna, da quindici giorni dei cari amici bulgari, ci hanno prima offerto e poi ci hanno detto come fare lo yogurt. La sera prendiamo il latte direttamente dal lattaio che passa con la macchina per la distribuzione. Lo facciamo prima bollire e poi aggiungiamo un bicchiere dello yogurt rimasto. Dopo 4-5 ore è già pronto e fresco al punto giusto. Niente a che vedere con lo yogurt del supermercato o con quello italiano. Speriamo non dovercene pentire, perché stiamo sempre attaccati. Non è che si va a ruota come i drogati? altrimenti bisogna attrezzarsi anche per le crisi da astinenza... Scherzo, naturalmente! Però bisogna dire che è una cosa deliziosa... ummmm. Dovrò per forza fare un post sul mio blog, è il minimo che si possa fare.

    RispondiElimina
  8. u fissa,
    dai, così essendo tu italiano - darai peso alle mie parole!
    Grazie della visita,
    buona serata

    RispondiElimina
  9. Ciao Rayna! Io sono Claudia e ho scoperto per caso il tuo blog cercando qualche immagine sull'ayran :-)
    Bellissimo, verrò spesso a leggerti perchè io amo la Bulgaria! Ci sono stata parecchie volte, anche se l'ultima è stata tanti anni fa. E mi piacciono molto i cibi bulgari. Nel mio blog ho scritto un post sulla Bulgaria definendola magica.

    RispondiElimina
  10. Ciao Claudia,
    ti aspetto volentieri!
    Grazie delle belle parole
    A presto

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget